• Stabilimento Balneare Genova Sturla
  • Stabilimento Balneare Genova Sturla
  • Stabilimento Balneare Genova Sturla
  • Stabilimento Balneare Genova Sturla
  • Stabilimento Balneare Genova Sturla
  • Stabilimento Balneare Genova Sturla
 
 

CHI SIAMO

Considerato “stabilimento di città”.

Uno degli Stabilimenti balneari più antichi di Genova infatti, la prima concessione è stata firmata nei primi anni del 1900.

E’ piccolo ma molto accogliente, con clienti che lo frequentano da più di trent’anni e hanno tramandato la tradizione ai figli.

E’ composto da circa 70 cabine di varia capienza (da 5 a 9 posti), affittabili per la stagione per la loro interezza oppure, pagando una quota singola si può utilizzare la cabina insieme ad altri clienti, ovviamente si può accedere senza abbonarsi versando però una quota giornaliera.

Lo stabilimento è aperto dal 1° maggio al 30 settembre con orario che va dalle ore 08.30 alle ore 19.30.

Essendo piuttosto antico non è strutturato per l’accesso facilitato per i disabili, i quali possono entrare chiedendo aiuto ai bagnini, utilizzando un campanello situato all’ingresso dalla strada; per arrivare direttamente in spiaggia, il “Circolo Gonzatti” situato a fianco permette di usare il loro ascensore installato allo scopo; sulla veranda si trovano il bagno e lo spogliatoio riservato.

Ai “Catainin” c’è una veranda coperta che all’ora di pranzo e cena è adibita a ristorante pizzeria mentre nello ore pomeridiane è a disposizione dei bagnanti per usufruire del servizio bar o di un po’ di ombra.
Fuori c’è una terrazza affacciata sulla spiaggia, che di giorno è dotata di tavoli ed ombrelloni a disposizione dei clienti mentre alla sera offre una meravigliosa atmosfera per una cena romantica sul mare.

A livello della strada è predisposta un’altra terrazza per il consumo di pasti, aperitivi, etc.

I bagnini e anche titolari dello stabilimento sono Alessandro e Federico.

In spiaggia c’è una doccia solo fredda e non utilizzabile con saponi invece sopra, nei bagni, ci sono anche le docce calde, funzionanti con gettone acquistabile alla cassa dello stabilimento.
I servizi igienici vengono spesso controllati e se non in ordine puliti.

I bagnini iniziano già a metà marzo i lavori di manutenzione (es: pulizie e tinteggiatura delle cabine,  ecc.) e finita la stagione continuano i lavori per la messa in sicurezza dello stabilimento per evitare che le mareggiate invernali, sempre più grosse e frequenti, arrechino danni. 
i documenti ufficiali risalenti al lontano 1906 (clicca su di essi)